QUEEN BEE – L’emancipazione delle api

Buongiorno Queen, sapete che in natura, tra gli animali, esistono tante regine? 

Il fatto che la donna abbia un ruolo importante, meriti rispetto e sia indispensabile, è un concetto talmente semplice che anche gli animali lo hanno ben chiaro.

La nostra società avrebbe molto da imparare dal mondo animale. Ne è un esempio l’Ape Regina, a cui abbiamo voluto rendere omaggio ricreando la sua bellezza nei nostri Gioielli: è arrivata Queen Bee.

Dovete sapere che l’Ape Regina è indispensabile nella vita della sua colonia, ma non si pensi che le api operaie eseguano solo gli ordini.

Anzi, Queen Bee è molto democratica. Riesce ad influenzare alcuni comportamenti delle sue operaie, ma queste sono comunque capaci di prendere decisioni senza consultarla.

Ed è questo che dovremmo tutti imparare. Chi l’ha detto che da una donna non possano dipendere decisioni importanti anche all’interno della società? Se le api sapessero che nel 2021 ancora sgomitiamo per avere pari diritti e salari degli uomini…

La cosa simpatica è che anche Queen Bee è di buona forchetta, le piace mangiare, essere “cicciotta” è segno di salute e forza.

Questo però fino a quando deve intraprendere il suo viaggio verso un altro alveare ed essere agile per poterlo affrontare.

In quel momento è costretta a mettersi in riga e perdere qualche grammo del suo peso per poter volare senza problemi di equilibrio.

Diciamocelo, siamo tutte un po’ Queen Bee quando si avvicina la prova costume.

Ma ricordiamoci che essere “cicciotte” è segno di salute e forza come sostengono le nostre amiche api.

Abbasso gli stereotipi e che ogni Queen si possa sentire a proprio agio nel suo corpo, l’unica cosa importante è essere in salute!

A Queen Bee dobbiamo il concetto di regina, ma soprattutto la nostra sopravvivenza. 

Einstein diceva “Se le api morissero, avremmo solo 4 anni di vita”.

L’ape, oltre che avere molto da insegnarci, è indispensabile per il nostro eco sistema, ha un ruolo importantissimo nel mantenimento della biodiversità e nella conservazione della natura.

È proprio grazie alle api se disponiamo di buona parte della frutta e verdura che mangiamo, rappresentano il motore dell’agricoltura.

Un terzo del cibo di cui disponiamo è il frutto del loro lavoro di impollinazione: le api, infatti, trasportando il polline di fiore in fiore, fecondano la pianta e, di conseguenza, permettono la produzione di frutti e semi. Quindi ogni volta che mangiamo una fragola, una patata, una mela dovremmo ringraziare le api.

Sono importanti alleate delle piante: quasi il 90% di tutte le piante selvatiche con fiore dipendono in vasta misura dall’impollinazione animale. La scomparsa delle api significherebbe, dunque, che molte specie di piante sparirebbero dalla faccia della terra. 

Contribuiscono a far crescere i fiori che abbelliscono campi, giardini, balconi e a formare habitat accoglienti per molti altri animali, tra cui altri insetti e uccelli.

Sono un esempio di laboriosità e di lavoro di squadra: per produrre 1 kg di miele, un’ape arriva a compiere quasi 60.000 voli di andata e ritorno dall’alveare, a volare ben 150.000 chilometri (quasi quattro volte il giro della terra) e a posarsi in una sola giornata su 225.000 fiori dai quali raccolgono il polline.

Tutto ciò che produce l’ape è molto salutare: il miele, la propoli, il polline, la pappa reale e la cera sono ottimi rimedi naturali per dare sollievo a molti disturbi. Ci tornano utili quando vogliamo combattere il raffreddore, alleviare la tosse, dare sollievo alla gola oppure quando semplicemente ci sentiamo un po’ giù di tono e abbiamo bisogno di un po’ di energia in più.

Le Queen attente alla beauty routine sapranno anche quanto i prodotti delle api siano ingredienti molto utilizzati nella cosmesi.

Il miele, ad esempio, ha un’azione benefica sulla pelle grazie alle sue proprietà emollienti, protettive e lenitive.

La propoli, svolge un’azione sebonormalizzante e purificante particolarmente utile nel caso di pelli impure, dermatiti o forfora.

La pappa reale, molto ricca di vitamina B5, viene utilizzata per migliorare il tono cutaneo e i segni dell’invecchiamento, ridare tonicità alla pelle, rinforzare i capelli e le unghie.

Una cuoriosità molto interessante è che nell’indiano Rig Veda, il più antico testo religioso del mondo, stilato circa 5000 anni fa, il termine “madhu” significa sia “miele” che “donna”.

Ebbene care Queen, che dire…l’ho sempre pensato che siamo noi il nettare dei fiori!!

Per visionare i nostri Gioielli dedicati a Queen Bee clicca qui.

Iscriviti alla Newsletter!
Inserendo il tuo indirizzo email acconsenti a iscriverti alla nostra newsletter e a ricevere aggiornamenti e promozioni.
Dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy.